SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Cosa avremmo visto ed abbiamo però pagato

Nell'era amministrativa di Brunetto Nostro, soprattutto in considerazione della sua mancanza di idee nel proporre soluzioni concrete e della carenza assoluta del supporto dei 17 onorandini, poteva capitare anche quello che l'immagine proposta, in assoluta mondiale, è eloquente.

Si tratta dei "colonnini armati" che avrebbero consentito l'apertura elettronica, nei varchi di accesso alla pista, di sprangati appositamente costruiti ed azionati elettronicamente.

I cancelletti avrebbero dovuto aprirsi verso la pista immeditamente allo scoppio del mortaretto e contemporaneamente ad un altro cancello che limitava l'accesso degli spettatori alla pedana che si vede. Chi doveva azionare il tutto elettronicamente si trovava in questo spazio libero durante Corteo e corsa del Palio.

La soluzione, che, al momento, sta costando 24 mila eurini alla comunità senese, è stata bloccata per i pericoli che avrebbe causato, sia nei confronti degli spettatori che, soprattutto dei cavalli, nel momento in cui, aprendosi all'improvviso verso il tufo, il "colonnino armato" avrebbe causato più problemi che soluzioni positive.

Questa geniale idea, partorita dalle eccelse menti universitarie di Roma, e sotto la regia del comando provinciale dei Vigili del Fuoco con gli occhi dolci di Prefetto e Questore, nonché del silenzio assoluto di Brunetto Nostro, per il momento è in fase di aborto. Resta l'ingente spesa sostenuta dalla comunità civica per lo studio e la realizzazione, ad Udine, del modellino che è un modellone.

 

10 agosto  2018