SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Cavalli a sbafo a Radicondoli

Come hanno diligentemente effettuato le fonti cartacee e digitali nel copia-incolla di questo comunicato del porta-la-voce della mascotte, c'è stata una visita, sotto la guida della soubrette, dell'apparato paliesco-organizzativo a Radicondoli a vedere pascolare i cavallini, ospitati in perpeturo.

Come si ricorderà il pensionario equino è stato un altro, ed ennesimo, fiore all'occhiello del Sindaco Piccini che, nel 1991, ottenne la gratuità della permanenza a vita dei cavalli di Palio. Il primo ospite del pensionario fu Rimini, che Masoni preferì cedere al mantenimento statale.

Nel comunicato si legge che, ad oggi, sono sette i cavallini in attesa del decesso ed il numero rientra abbondantemente nella quota prevista dall'accordo. Accordo che prevede, contrariamente all'era di Piccini, che il Comune elargisca alle strutture commerciali, che lavorano assieme al Corpo Forestale, la cifra di 5.000 eurini annui.

Quindi i cinque cavalli custoditi a vita a Radicondoli costano alla comunità senese mille eurini ciascuno. Si parla di cinque e non di sette, perché nell'elenco stilato nel comunicato ce ne sonbo due che stazionano a Radicondoli a sbafo.

Se, infatti, si va ad osservare quanto stabilisce l'accordo tra Palazzo e Corpo forestale (art. 1) il ricovero al pensionato è subordinato a lesioni riportate durante tratta, prove o Palio, mentre altre presenze sono stabilite da ciò che prescrive l'art. 3. Ebbene la presenza a Radicondoli di Nartop e El Diablos non rientra nelle prerogative dei due articoli citati.

Nartop, addirittura, è proprio un cavallo fuori dall'acqua, avendo preso parte ad un solo annuso (luglio 1998) e a un trotterellino mattutino. Il purosangue di Corbini, dopo una presenza a Montaione nel 1998, era sparito dalla circolazione e, dopo 18 anni lo ritroviamo a Radicondoli. Da quando?

L'altro cavallo a sbafo è El Diablos che, contrariamente a Nartop, ha, pur brevemente, un'altra storia paliesca. Due annate dentro il Fallimentone (biennio 2004-05); due gettoni per le tratte 2005 e tre batterie disputate. Tutto qui; un taccuino paliesco che non può corrispondere al dettato dell'art. 3 dell'accordo di cui abbiamo accennato.

9 dicembre 2016