SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

I confini di Violante finiscono per la prima volta in Tribunale

La decisione è storica e di quelle destinate a lasciare il segno. Il mondo delle Contrade ritrova, nelle aule del Tribunale di Siena, il suo luogo originario da cui tutto è passato, nato e sviluppato. La decisione da parte della Chiocciola di ricorrere al Tribunale, per aprire il dibattito con la Tartuca sulla vicenda legata ai confini della Piazzetta di S. Ansano ed il convento delle Monache di Castelvecchio, assume una configurazione di alto significato storico.

Va subito evidenziato come, se in Palazzo ci fosse stato il vero Sindaco della città di Siena (Pierluigi Piccini), la vicenda sarebbe stata analizzata, discussa e decisa seguendo le orme dei due precedenti dell'era del Podestà Bargagli Petrucci. Opportuno segnalare, comunque, che, con Piccini, venne risolta la questione tra Onda e Tartuca. Ma, non esistendoci oggi in Palazzo un riferimento storico e decisionale di riferimento, è evidente che, per dipanare questa massa di carte e polemiche, si sia dovuti ricorrere alla decisione di investire il Tribunale della Lizza.

E', quindi, la prima volta nella storia che i confini di Violante approdano nelle aule civilistiche del Tribunale; questa è storia vera.

5 dicembre 2016