SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Tempo reale della giornata

Premere F5 per aggiornare la pagina

Aggiornamento Evento
 

Anche oggi Don Brunetto 930 vivrà alla giornata. E' in programma l'approvazione, o bocciatura, del Bilancio Consuntivo 2014 e si preannuncia una battaglia. A fomentarla, da una parte, i portaborse di Scaramacai, famoso Sindaco del paesotto dove si ferma il treno e che si è montato la testa dopo aver stretto contatti con Forza Italia ed Albertone. Scaramacai è stato trombato dalle aspirazioni di diventare Capogruppo PD in Regione e cova vendetta, in quanto pensa anche di essere bravo e poter dettare tempi da agenda politica. Se i suoi portaborse del PD in Consiglio, assieme alle espressioni di Albertone che vestono il doppio giubbetto di Siena Cambia, riescono a far breccia, Don Brunetto 930 rischia grosso per l'approvazione del Consuntivo 2014. In caso di bocciatura arriverà un Commissario ad Acta e tutte le spese saranno congelate, anche quelle organizzative per effettuare il Palio di Provenzano.

8,53 Probabile inizio della discussione sul Consuntivo in tarda mattina. Dovrebbero, infatti, essere escluse dall'OdG le mozioni
9,28 Iniziato l'appello dei presenti in Palazzo
9,31 Presenti in 18
9,48

Parla Don Brunetto 930 per rispondere ad una interrogazione di Giordano. Come al solito in maniche di camicia, in perfetto stile di riguardo nei confronti dell'assisse, 930, per non imbrodolarsi, legge la velina. Come al solito è patetico e parla del vuoto.

10,36 Seguendo l'annuso, sembrerebbe che i consiglieri di maggioranza siano i famosi tre gatti
11,10 Don Brunetto 930 si è messo la giacca
11,15 Tra i presenti c'è Cicione!!!!!
11,16 Riparla 930 rispondendo ad un'interrogazione urgente di Neri sulla situazione del Siena football
11,37 Inizia la discussione sul Bilancio Consuntivo 2014
11,42 Sono entrati un po' di consiglieri del PD
11,47 Don Brunetto 930 inizia a spiegare i debiti di Palazzo
11,51 Consiglieri presenti n. 27, con quelli del PD richiamati all'ordine
11,54 930 continua a leggere la velina, per cui non commette errori
12,02 930 dimostra di essere bravetto, pur non sapendo di cosa stia parlando - Finito di parlare, grazie
12.04 Parla Cicione!! La città -dice- è tartassata, splendida intuizione. Seguire il suo intervento è problematico perché, decisamente, non sa seguire una linea logica. Afferma, tra l'altro, che Piccini è stato un buon Sindaco per Siena e che ha lasciato un deficit superiore del 50% di quello attuale. Chiedere a Cicione spiegazioni in merito, che si esalta quando era addirittura Assessore di izyno. Segue la filosofia di creare debito per creare realtà.
12,19 Cicione sbraita su un OdG evidenziando le solite e stantiche frasi di stucchevole politica local-massonica.
12,20 Parla Guazzi PD chiedendo sospensione dei lavori per valutare l'OdG delle chiacchiere inutili di Ciocione.
12,21 Sospensione accolta e i lavori ricominciano alle ore 14. Forse Guazzi aveva fame
13,50 L'attesa
14,36 Ricominciano i lavori consiliari
14,41 Presenti 23 - 930 è in camicia
14,42 Parola a Neri che descrive una città decaduta ed un bilancio da fanfara. Attacco veemente verso 930.
14,45 Arriva Falorni, presenti a quota 24 - Continua Neri: l'OdG di Cicione è solo un atto politico, lo poteva fare un anno fa. Rivolto a 930: smetta di raccondarci le fandonie; il bilancio è stato fatto sulle spalle dei senesi
14.47 Parla Cappelli, assolutamente positivo per il bilancio. Sono contento perché è una base di partenza
14,54 Parla Lorenzetti che applaude Cappelli ed usa le parole alla Cicione
15,00 Parla Vigni - I conti sono in sicurezza (sic!). Non vede la città catastrofica come definita e dipinta dalla minoranza (sic!) approva il bilancio come l'intera maggioranza (sic) 930 avrà applaudito - A nome della maggioranza un emendamento all'OdG inventato da Cicione
15,05 Parla Aurigi - è arrivato un altro di Siena Cambia, che corre con il giubbetto contro Albertone - Mentre parla Aurigi, Cicione se ne va - Cicione è rientrato
15,13 Parla Falorni - vota contro il bilancio
15, 18 Parla Corsi - 930 ha tanti difetti, in primis quello di essere Sindaco; ma sa alzare un polverone ed è bravo. Il Comune ha in bilancio un derivato "interest ..." vincola il Comune di scambiare 14 milioni del debito a un tasso che per noi è 4,44%, ma la banca (mps) paga lo 0,30%. A Siena paghiamo 4 punti in più sul derivato che porta un saldo negativo di oltre 6 milioni. Voterà contro il bilancio
15,31 parla D'Onofrio -
15,41 parla Bianchini - Con il consuntivo si vota come sia stata gestita la città - ci si basa solo su tasse ed alienazioni -
15,47 Votazione sull'OdG di Ciocione - no no no parla 930!!!!!! che si è rimesso la giacca - Copiando le parole di D'Onofrio 930 dice che non sono state aumentate le tasse - 930 è entrato nelle panni dell'attore, smanettando e parlando senza leggere, quindi a vanvera. Sull'alienazione di Montalbuccio ha affermato cose non assolutamente vere che ci riserviamo di valutare quando ci sarà la possibilità di consultare il cartaceo.
15,56 930 parla e il Presidente Ronchi osserva le stelle

16,00 930 ha finito finalmente di sblaterare
16,01 Riparla Cicione. il vuoto che fa bene a 930
16,10 parla Cortonesi -
16,16 interruzione da parte nostra
16,34 Si sta ancora discutendo sull'inutile e fuffa OdG di Cicione. Dopo essere stato approvato l'emendamento integrativo di Vigni, inizia la discussione sull'OdG.
16,38 26 presenti, 18 sì e 8 no sull'OdG di Cicione
16,39 Si inizia a parlare del bilancio consuntivo 2014
16,40 Parla Falorni per dichiarazione di voto
16,42 Parla Neri -
16,45 Parla Campanini con voto contrario.
16,49 Parla Aurigi - voto contrario
16,57 Parla Bruttini - a favore assolutamente
16,58 Parla Corsi - voto contrario
17,02 Parla Cortonesi - voto contrario
17,09 va in votazione il bilancio - approvato con 17 sì e 8 no E CICIONE, COME AL SOLITO, ERA ASSENTE
17.12 930 felice; Siena un po' meno nonostante gli oltre 8700 persone che domenica 31 maggio hanno votato PD
17,14 A DOMANI