SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Spinte romane per il Palio in più

L'Expo non ha un evento di riflesso internazionale con cui presentarsi al mondo; ecco allora che anziché lo scimmiottamento con targa milanese, da Roma hanno ben pensato al Palio di Siena. Spinte politiche di matrice romana, infatti, hanno imbambolato Don Brunetto 930, che si è auto-lanciato, non avendo alcuna competenza in materia, sull'organizzazione del Palio in più. A prescindere dai collegamenti con la promozione a Capitale del 2019, i cui effetti saranno valutati solo venerdì 17, 930 è al completo servizio di chi ha elaborato questa splendida iniziativa sfruttando commercialmente il Palio di Siena. I 400 mila eurini che servono, più o meno, all'organizzazione arriveranno da Milano, togliendoli da qualche tangente: la sponsorizzazione diretta è la più infame formula distruttiva dell'immagine del Palio che solo uno come 930 poteva maturare. Don Brunetto, più o meno, si è pronunciato così: "Volete il Palio? datemi i soldi". E' la dimostrazione dell'assoluta incapacità ed incompetenza di un soggetto, 930, che non ha alcun tipo di conoscenza di come funzioni qualsiasi amministrazione di qualsiasi Comune italiano. Noi attendiamo, oltre all'inizio dell'iter regolamentare, che qualche politico targato PD si pronunci, a qualsiasi livello, sull'argomento: quanto ci divertiremo!

14 ottobre 2014