SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Non cancellate il metodo Elisa

Le pressioni che Don Brunetto 930 sta subendo per cancellare definitivamente dal vocabolario paliesco il termine "Elisa", soprattutto in considerazione della sua assoluta incompetenza ed incapacità in materia, costituiscono per la storia della "salvaguardia equina" sul tufo un vero e proprio pericolo. Le pressioni arrivano a Palazzo da varie incanalature; quella dei cavallai, i quali non hanno ancora capito il motivo per cui su 70-80 esami appena il 10% risulta non-negativo; e, soprattutto, da quella del gruppo veterinario che fa capo ad un veroi incompetente in materia di cavallo da Palio: il poveretto mago-maghetto. Uno come Don brunetto 930, che non sa neppure di cosa si stia parlando, non può che annuire di fronte a pressioni che non svolgono assolutamente il benessere della Festa. I meccanismi, che legano l'esame Elisa all'uso dei farmaci nel Palio, costituiscono un salvataggio della Festa dalle enorme potenzialità. Don Brunetto 930 non lo sa, e con lui non lo sanno le TreCi veterinarie inventate da Franchetto, non lo sanno né Poc, né Del Collo (e questo per il Palio è pur sempre una fortuna), lo sa, invece, Suor Palio. Cosa? Protocollo ed esame Elisa sono stati ritenuti dalla Procura di Siena, ed in particolare da una specifica sentenza di archiviazione a firma del PM Marini, come un vero e proprio patrimonio del Palio, una cassaforte, insomma, dove custodire gelosamente gli antidoti necessari per fronteggiare la sopravvivenza stessa del Palio. Don Brunetto 930, perciò, farebbe molto bene, e dimostrerebbe saggezza ed intelligenza, nell'ascoltare i 17 veterinari di Contrada, non certo i rispettivi Capitanini che, anche loro, non sanno di cosa si stia parlando, dai quali potrebbe ricevere le indicazioni necessarie per comprender questo intrigato meccanismo e quanto il metodo Elisa indichi il passato, il presente e, soprattutto, il futuro. Del palio e dell'immagine della città. Cancellare il metodo Elisa significa andare incontro verso un orizzonte i cui confini costituiscono un enorme pericolo per la Festa. Abbandonare una strada vecchia per quella nuova non è sinonimo né di intelligenza, né di fronteggiare l'epoca del "questo l'ho fatto io". Il ventennale uso gratuito di Mociano è lì a dimostrarlo. Così, semplicemente.

13 gennaio 2014