La Muccona minuto per minuto

Premere F5 per aggiornare la pagina

aggiornamento  
18,03 MPS: PM FIRENZE E SIENA ASCOLTANO PRESIDENTE ASSEMBLEA TOSCANA MONACI SENTITO COME PERSONA INFORMATA SUI FATTI Firenze, 8 feb. - (Adnkronos) - I pm di Firenze Luca Turco e Giuseppina Mione, e il pm di Siena Antonino Nastasi stanno ascoltando, nella sede della Procura del capoluogo toscano, il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Alberto Monaci (Pd). Senese, Monaci viene dalla Margherita, e prima ancora ha militato nella Dc. Viene sentito come persona informata sui fatti. Prima di lui, i pm hanno ascoltato, per due ore circa, il senatore ex Pdl Paolo Amato, che in un'intervista su 'Repubblica' ieri ha accusato il suo ex partito di connivenze nella gestione del sistema di potere senese. Turco e Mione sono titolari dell'inchiesta sul Ccf, l'ex banca presieduta per 20 anni da Denis Verdini, mentre Nastasi e' uno dei magistrati senesi che stanno indagando sul Monte dei Paschi. (Fas/Ct/Adnkronos) 08-FEB-13 17:47 NNNN

MPS: FONDAZIONE, PRONTI A TUTELARCI CONTRO NOTIZIE FALSE PRECISAZIONI SU VOTO IN ASSEMBLEA E IPOTESI RIFORMA STATUTO Roma, 8 feb. - (Adnkronos) - La Fondazione Mps ''per salvaguardare il proprio patrimonio e la propria immagine, non esclude di tutelarsi nelle sedi opportune nei confronti di coloro che si siano resi o si rendessero responsabili di eventuali azioni tese a diffondere notizie false o riservate riguardanti la Fondazione Mps''. A precisarlo in una nota e' la stessa Fondazione. La Fondazione Mps in merito a recenti e varie prese di posizione sui media, ricorda ''che nell'assemblea del 9 ottobre 2012 di Banca Mps ha votato a favore della delega al cda della Banca per un aumento di capitale da un miliardo, scelta peraltro obbligata per poter accedere agli strumenti finanziari governativi, pur auspicando che il management si adoperi per posticipare se non anche annullare il ricorso alla delega in oggetto. Si precisa che tale delega, in base alle normative vigenti, non puo' che essere incondizionata''. Riguardo a notizie apparse oggi su un quotidiano circa le ipotesi di riforma dello statuto della Fondazione Mps, la Fondazione precisa ''che l'articolo fa riferimento al testo di una consulenza richiesta dalla struttura della Fondazione per individuare ed evidenziare i punti dell'attuale statuto che in base alla normativa e alla Carta delle Fondazioni necessitano di un coerente adeguamento. Si tratta dunque di un documento necessariamente incompleto (e non di una bozza di statuto), redatto esclusivamente a supporto del gruppo di lavoro istituito sin dal luglio 2012 in seno alla Deputazione Generale, alla quale spetta qualsiasi decisione in merito a modifiche statutarie''. La Fondazione, conclude la nota, ''ha scelto, in questo delicato momento e confidando pienamente nel lavoro che la magistratura sta svolgendo, la linea della riservatezza, e invita tutti a un comportamento analogo per un doveroso senso di responsabilita' nell'interesse della comunita' intera''. (Sec-Eca/Ct/Adnkronos) 08-FEB-13 17:58 NNNN

MPS: DOMANI INTERROGATORIO EX DG VIGNI CON NUOVE CONTESTAZIONI DOVRA' RISPONDERE ANCHE SU DOCUMENTO NASCOSTO IN CASSAFORTE Siena, 8 feb. - (Adnkronos) - Nuova contestazione in arrivo all'ex direttore generale di Mps Antonio Vigni: domani nell'interrogatorio in Procura a Siena dovra' anche rispondere dell'accusa di aver nascosto alla Banca d'Italia i termini esatti di un'operazione con Nomura, firmata il 31 luglio 2009, nell'ambito degli interventi per finanziare l'acquisto di Antonveneta da e'arte della banca senese. Accusato di aver manipolato il mercato, diffondendo false informazioni, e di aver ostacolato gli organi di vigilanza, domani l'indagato Vigni dovra' di nuovo rispondere ai pubblici ministeri Aldo Natalini, Giuseppe Grosso e Antonino Nastasi, che gia' lo hanno interrogato mercoledi' scorso per otto ore. Nell'avviso a comparire, secondo quanto si e' appreso da fonti investigative, si farebbe riferimento anche a un contratto tra Nomura e Mps che sarebbe stato ''occultato'' nella cassaforte personale a disposizione di Vigni. Si trattarebbe di quel contratto scoperto nella cassaforte dell'ufficio che fu di Vigni dai nuovi vertici di Mps nell'autunno scorso, ovvero lo strumento finanziario derivato denominato Alexandria, i cui termini non vennero resi noti a Bankitalia dallo stesso Vigni, ostacolando cosi' le sue funzioni di vigilanza e controllo. E' stato il nuovo ad Fabrizio Viola a scoprire il documento occultato da Vigni e a consegnarlo alle autorita' competenti. L'avvocato Enrico De Martino, uno dei difensori insieme a Roberto Borgogno dell'ex dg di Mps, questa mattina si e' recato al Palazzo di Giustizia di Siena, fermandosi piu' di un'ora negli uffici della Procura, al terzo piano. Secondo fonti giudiziarie, il legale avrebbe esaminato alcuni dossier legati ai capi di imputazione contestati al suo cliente. (segue) (Xio/Ct/Adnkronos) 08-FEB-13 17:59 NNNN

17,33 Mps: Viola, non mi aspettavo di trovare una situazione cosi' grave (ASCA) - Roma, 8 feb - ''Non mi aspettavo cosi tanta robaccia sotto il tappeto''. Lo afferma a Radio 24 l'ad di Mps Fabrizio Viola. ''Mi immaginavo di trovare dei problemi, anche piuttosto seri - continua Viola - ma francamente, visto gli ultimi fatti, non mi sarei mai aspettato di trovare una situazione cosi grave. Mi aspettavo di trovare qualcosa di meno pesante''. Inoltre Viola ha affermato che ''l'azione di pulizia sui conti rende piu' forte la banca nel senso che trasparenza e solidita' sono due ingredienti fondamentali per il rilancio di Mps. Se la banca e' piu' forte sara' piu' forte anche il suo vertice''. red/did/ 081716 FEB 13 NNNN

MPS: PM FIRENZE E SIENA STANNO ASCOLTANDO SENATORE AMATO (EX PDL) VIENE SENTITO COME PERSONA INFORMATA SUI FATTI Firenze, 8 feb. (Adnkronos) - I magistrati di Firenze e di Siena stanno ascoltando nella sede della Procura del capoluogo toscano il senatore Paolo Amato, eletto in Toscana con il Pdl e ora membro del gruppo misto. Amato viene sentito in qualita' di persona informata sui fatti. Ad ascoltarlo sono i pm di Firenze Luca Turco e Giuseppina Mione, titolari dell'inchiesta sul Credito cooperativo fiorentino, l'ex banca presieduta da Denis Verdini, e il pm di Siena Antonino Nastasi, che sta conducendo le indagini su Banca Monte dei Paschi. Nei giorni scorsi Amato, in un'intervista, ha affermato sostanzialmente che il Pdl a Siena faceva parte del sistema di potere locale, pur trovandosi all'opposizione. (Fas/Opr/Adnkronos) 08-FEB-13 17:18 NNNN

MPS: PM SIENA-FIRENZE ASCOLTANO PRESIDENTE CONSIGLIO TOSCANA E' SENESE, ESPONENTE DEL PD EX MARGHERITA (ANSA) - FIRENZE, 8 FEB - Dopo aver ascoltato il senatore ex Pdl Paolo Amato, il pm di Siena Antonino Nastasi e i pm fiorentini Luca Turco e Giuseppina Mione stanno ora ascoltando come persona informata dei fatti il presidente del Consiglio regionale della Toscana Alberto Monaci, esponente senese del Pd, ex Margherita. I due esponenti politici sono ascoltati in procura a Firenze. Amato e' stato sentito per circa due ore, Monaci e' entrato nell'ufficio dei magistrati da pochi minuti. (ANSA). GRS/SPO 08-FEB-13 17:22 NNN

MPS: VIOLA, STATO AZIONISTA NO E' DRAMMA, MA LAVORIAMO PER EVITARLO Roma, 8 feb.(Adnkronos) - ''Il tesoro azionista di Mps, da un punto di vista concettuale, non sarebbe un dramma ma noi lavoriamo per evitarlo. Il piano di risanamento e di rilancio di una banca delle dimensioni di Mps si misura alla fine. Se poi dovesse accadere ne prenderemo atto. I drammi sono di altro tipo''. Lo afferma a Radio 24, l'amministratore delegato di Mps, Fabrizio Viola. ''L'obiettivo finale - continua - e' quello di portare la banca ad essere autonoma, sia da un punto di vista patrimoniale, finanziario ed economico in un orizzonte temporale che non sara' certo un anno, ma relativo''. (Sec-Tes/Opr/Adnkronos) 08-FEB-13 17:20 NNNN

 

15,34 MPS:PM BOLOGNA INDAGARONO SU OPERAZIONI LEGATE A BALDASSARRI QUANDO CAPIRONO CHE ERA LEGATA A MPS TRASMISERO ATTI A SIENA (ANSA) - BOLOGNA, 8 FEB - Si era gia' occupata anche la Procura di Bologna del denaro che l'ex capo area finanza di Mps, Gianluca Baldassarri, aveva dato mandato di gestire alla Galvani Fiduciaria, che ha sede nel capoluogo emiliano, e che ieri e' stata visitata dalla Guardia di Finanza su mandato dei Pm di Siena. Alcuni mesi fa, dopo l'estate, i magistrati bolognesi ricevettero dall'Uif, Unita' di informazione finanziaria della Banca d'Italia, la segnalazione (come avviene abbastanza frequentemente) di operazioni sospette: in particolare il rientro di capitale per un milione di euro legato a Baldassarri. La Procura bolognese cosi' comincio accertamenti ma dopo poco gli investigatori si resero conto che alla vicenda stava lavorando il Nucleo di polizia valutaria di Roma e che l'operazione era riconducibile ad una vicenda piu' ampia, quella appunto della inchiesta di Siena su Mps. A quel punto la Procura del capoluogo emiliano si mise in contatto con quella senese e una volta appreso della piu' ampia indagine ha trasmesso immediatamente il fascicolo nella citta' toscana. (ANSA). BS 08-FEB-13 15:12 NNN
15,32 MPS:PM SIENA INCONTRA TITOLARI INCHIESTA CCF VERDINI ++ (ANSA) - FIRENZE, 8 FEB - Il pm Antonino Nastasi, fra i titolari dell'inchiesta senese su Mps, sta incontrando in procura a Firenze i colleghi toscani Luca Turco e Giuseppina Mione titolari, tra l'altro, dell'inchiesta, chiusa mesi fa, sulla banca Credito cooperativo fiorentino che faceva capo al parlamentare Pdl Denis Verdini. (segue). GRS 08-FEB-13 15:20 NNN
15,08 MPS: CONTI (CONSOB), MAGISTRATURA SA CHE COSA ABBIAMO FATTO (ANSA) - MILANO, 8 FEB - Il commissario della Consob Vittorio Conti e' convinto che l'authority di controllo sui mercati abbia operato correttamente nella vicenda Mps: ''credo che chi sta conducendo le indagini abbia tutte le informazioni su quello che abbiamo fatto e che avremmo dovuto fare'', ha spiegato a margine di un incontro sulla Mifid a Milano. A chi ha criticato la Consob per come si e' mossa nella vicenda Mps Conti si limita a dire: ''Ma se non sapete quello che e' stato fatto?''. ''Credo sia gia' stato preparato'' un documento in cui la Consob riassuma l'attivita' di vigilanza svolta su Mps, ha detto senza pero' chiarire finalita' e destinatari del documento. Sull'operato della Consob sono stati sollevati dubbi dopo che e' stato reso pubblico l'esposto arrivato sul tavolo della commissione nel luglio del 2011 e in cui un dipendente anonimo di Mps lanciava un 'sos' descrivendo in modo circostanziato l'operativita' della banda del 5% e l'operazione con Nomura. In presenza di una denuncia che parlava anche di 'bilanci taroccati' alla Consob e' stato chiesto, anche dalle associazioni dei consumatori, se abbia esercitato i poteri di indagine analoghi a quelli della magistratura di cui dispone ai sensi del Tuf. (ANSA). ALG 08-FEB-13 15:02 NNN
12,55 MPS: LEGALE EX DG VIGNI DAI PM A VIGILIA INTERROGATORIO (ANSA) - SIENA, 8 FEB - L'avvocato Enrico De Martino, uno dei difensori dell'ex direttore generale del Monte dei Paschi di Siena Antonio Vigni si e' intrattenuto stamani per circa un'ora negli uffici dei pubblici ministeri che indagano sulla Banca. Domani e' prevista la seconda parte dell'interrogatorio cui e' sottoposto Vigni nell'ambito dell'inchiesta. Due giorni fa si e' svolta la prima parte dell'interrogatorio dell'ex dg, durato circa otto ore. Come vede la vicenda in cui e' coinvolto il suo assistito? ''Come verra...'' e' stata la risposta del legale ai giornalisti uscendo dagli uffici della Procura. Secondo il legale l'interrogatorio di Vigni dovrebbe concludersi domani, dopo la prima fase sostenuta mercoledi' scorso. (ANSA). GUN/DLM 08-FEB-13 12:39 NNN
12,06 MPS: FT, CASO MOSTRA CHE MIX POLITICA-BANCHE E' TOSSICO ACCUSE A DRAGHI INFONDATE, DETTATE DA MOTIVAZIONI POLITICHE (ANSA) - ROMA, 8 FEB - Lo scandalo Monte dei Paschi mostra che in Italia politica e banche sono un ''mix tossico''. E' quanto si legge in un editoriale del Financial Times che dedica anche spazio alla cronaca della vicenda Mps e alla difesa del ruolo svolto dalla Banca d'Italia da parte del presidente della Bce, Mario Draghi. Nell'articolo di commento di Tony Barber si fa anche riferimento all' attacco a Draghi da parte dei ''suoi nemici'' con ''accuse infondate e dettate da motivazioni politiche'', e al ''rischio che il regime di supervisione bancaria da parte della Bce guidata da Draghi si scontri con un deficit di credibilita' gia' prima di partire''. Per Barber ''la lezione che si trae da questo scandalo non e' semplicemente che supervisione e controllo del rischio dovrebbero essere piu' rigorosi'' ma ''anche che in Italia politici e banche sono spesso una accoppiata tossica e in futuro dovrebbero tenersi a maggiore distanza l'uno dall'altro''. (ANSA). CAR 08-FEB-13 11:58 NNN
11,06 MPS: BANCA ANNUNCIA AZIONI LEGALI CONTRO CHI DIFFONDE FALSE INFORMAZIONI AVVOCATI AL LAVORO CONTRO CHI NE DANNEGGIA L'ATTIVITA' COMMERCIALE Siena, 8 feb. - (Adnkronos) - Banca Monte dei Paschi di Siena valuta iniziative legali nei confronti ''di chi ne danneggia l'attivita' commerciale e diffonde false informazioni''. Lo rende noto un comunicato dell'istituto di credito. Negli ultimi giorni alcune filiali del Gruppo Mps in tutta Italia, sottolinea la banca presieduta da Alessandro Profumo, ''sono diventate il bersaglio, attraverso modalita' e strumenti diversi, di attacchi di varia natura che hanno coinvolto, in talune circostanze, anche i dipendenti, creando problemi non indifferenti al normale svolgimento delle attivita' commerciali''. Per questo motivo, Banca Monte dei Paschi di Siena ha incaricato i propri legali ''di tutelare gli interessi della banca in tutte le forme previste, sia in sede penale che civile, al fine di perseguire i responsabili''. Banca Monte dei Paschi di Siena sta inoltre valutando la proposizione di iniziative legali ''anche nei confronti di coloro che si sono resi responsabili, attraverso strumenti audio/video, telefonici e informatici di qualsiasi genere, di azioni tese a diffondere false informazioni sulla banca nei confronti dei clienti''. (Xio/Opr/Adnkronos) 08-FEB-13 11:04 NNNN
10,40 MPS: VOLA IN PIAZZA AFFARI, +3,17% Milano, 8 feb. (Adnkronos) - Mps prende letteralmente il volo in piazza Affari segnando +3,21% a 0,2478 punti. Dopo aver chiuso ieri in rialzo del 4,08%, il titolo e' oggi il migliore del listino. (Red-Ros/Opr/Adnkronos) 08-FEB-13 10:19 NNNN
10,04 MPS: PROSEGUE RECUPERO IN PIAZZA AFFARI, +2% POSITIVE ANCHE ALTRE BANCHE, BPER E UNICREDIT +1% (ANSA) - MILANO, 8 FEB - Apertura ancora in rialzo per Mps in Borsa dopo il recupero del 4% registrato ieri: il titolo in avvio e' il migliore tra quelli a elevata capitalizzazione di Piazza Affari e sale del 2% a 0,244 euro. In un clima comunque ancora incerto, positive anche le altre banche, con Bper e Unicredit che crescono oltre il punto percentuale e Intesa leggermente piu' cauta. NI 08-FEB-13 09:26 NNN
9,07 BORSA: MILANO INCERTA IN AVVIO, FTSE MIB +0,04% TIENE ENI DOPO SVILUPPI INCHIESTA SAIPEM, CALO TELECOM, MPS +3% (ANSA) - MILANO, 8 FEB - Partenza incerta per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,04%, l'Ftse It All-Share un calo dello 0,03%. Tiene Eni (-0,5%) dopo gli sviluppi dell'inchiesta milanese per corruzione internazionale in Algeria su Saipem che ha portato a indagare anche l'ad del cane a sei zampe, Paolo Scaroni, con altri sette dirigenti. Tra gli altri principali titoli della Borsa milanese fa peggio Telecom (-1%) dopo i conti mentre il migliore nelle prime battute e' Mps (+3%). NI 08-FEB-13 09:06 NNN
ieri alle 20,20 SIENA: VIGNI (PD), CHI HA FATTO COMMISSARIARE COMUNE DIFFONDE NOTIZIE FALSE SU BILANCIO (2) (Adnkronos) - ''Le ispezioni, in corso in questi giorni, presso il Comune, come confermano dal Ministero dell'Economia, sono del tutto ordinarie e si stanno svolgendo in altre decine di enti locali. Controlli che, tra l'altro, riguardano un periodo che va dal 2004 al 2012. E' singolare quindi che l'attenzione dei consiglieri traditori del mandato si concentri solo sull'operato del sindaco uscente, che e' stato alla guida del Comune per soli undici mesi, nei quali aveva iniziato un'azione di risanamento del bilancio trovato'', ha detto ancora Vigni. "E' giusto ricordare che quasi tutti i consiglieri che oggi si compiacciono dei controlli sui bilanci degli ultimi 8 anni sono dei veterani in consiglio comunale: Anna Gioia, in Monaci, e' consigliere dal 2001; Giovanni Bazzini, dal 2011, Alessandro Piccini dal 2006; Lucio Pace dal 2001; Luca Guideri dal 2010 e Gianluca Ranieri, come Giancarlo Meacci, dal 2006. Basterebbe questo per evidenziare la loro strumentalita'. Una strumentalita' che si unisce a quella dell'associazione Confronti, gruppo di riferimento di Alberto Monaci che continua a distogliere, con lettere e comunicati, il candidato premier del Pd, Pierluigi Bersani, impegnato in una campagna elettorale in cui ha cose ben piu' importanti a cui pensare, come dare all'Italia un governo di centrosinistra. Lettere e comunicati ossessivi che sono puntualmente ignorati poiche' privi di ogni credibilita' e validita' politica'', conclude Vigni. (Xio/Ct/Adnkronos) 07-FEB-13 20:15 NNNN

SIENA: VIGNI (PD), CHI HA FATTO COMMISSARIARE COMUNE DIFFONDE NOTIZIE FALSE SU BILANCIO Siena, 7 feb. - (Adnkronos) - ''Un lavoro quotidiano fatto di bugie, di diffusione di notizie false e di mistificazione della realta'. E' quello messo in atto, ogni giorno, da chi, dopo aver provocato il Commissariamento per interessi di bottega e di famiglia, oggi cerca di rifarsi una verginita', tentando di montare una campagna denigratoria che offende tutta la citta', in un momento come questo''. Con queste parole Simone Vigni, responsabile dell'organizzazione del Partito democratico di Siena, interviene in merito ''all'ennesimo attacco rivolto contro il Pd e contro il candidato del centrosinistra, Franco Ceccuzzi da parte di Giovanni Bazzini e dall'associazione Confronti''. "La giunta guidata da Franco Ceccuzzi - continua Vigni - venne fatta cadere per mano di otto consiglieri della maggioranza, in seguito all'insoddisfazione sulle nomine nel cda della Banca Mps. Tutta la citta' conosce la verita' e sui motivi che spinsero a far commissariare il Comune di Siena. Un atto costato alla nostra comunita' una perdita, in termini di risorse, di 5 milioni di euro oltre che la sostanziale paralisi amministrativa. Chi oggi tenta di riportare l'attenzione sul bilancio come giustificazione del Commissariamento dovrebbe vergognarsi''. (segue) (Xio/Ct/Adnkronos) 07-FEB-13 20:11 NNNN